scherzi-a-parte

CARCERI: FS-COSP – INDIFFERIBILE IMPLEMENTAZIONE ORGANICI CORPO POLIZIA PENITENZIARIA CR. SULMONA (ABRUZZO) E CC. FOGGIA (PUGLIA) MA CON I NUMERI ATTUALI NON CI SIAMO, ASSOLUTAMENTE NO! LO AFFERMA DOMENICO MASTRULLI DELLA FS-COSP.

CARCERI: FS-COSP – INDIFFERIBILE  IMPLEMENTAZIONE ORGANICI CORPO POLIZIA PENITENZIARIA  CR. SULMONA (ABRUZZO) E  CC. FOGGIA (PUGLIA) MA CON I NUMERI ATTUALI NON CI SIAMO,  ASSOLUTAMENTE NO! LO AFFERMA DOMENICO MASTRULLI DELLA FS-COSP.

LA MONTAGNA (DAP) PARTORISCE IL TOPOLINO( UNITA’DI POLIZIA ASSEGNATE A FRONTE DELLE REALI NECESSITA’),MA COME AL SOLITO NELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DA QUALCHE TEMPO,NON VORREMO  ESSERE SU SCHERZI A PARTE(SIC.?)

 

                                                                       “BONAFEDE E PETRALIA LA POLITICA DEL GAMBERO”

 

Sono mesi se non anni che la Federazione Sindacale Co.S.P. Comparto Sicurezza e Difesa,scrive,segnala,protesta,coinvolge e si dibatte sulla grave carenza di polizia penitenziaria stimata in non meno di dodicimila 12.000 unità a fronte del D,M. 2001 rispetto al D.M. Ottobre 2019 di cui non si è ben capito,forse neanche chi lo ha emanato, quali,quanti e come devono dividersi in campo penitenziario i Poliziotti Penitenziari,se devono solo adempiere alle Carceri e Traduzioni o fare tutt’altro di quello che è lo spirito della Legge di Riforma n.395/1990.

Se lo chiede la Federazione Sindacale Co.S.P. oggi alla luce dei diversi nuovi Padiglioni di oltre 200(duecento) detenuti per singolo carcere che  vanno a realizzare sapendo che personale manca e che quello attuale vecchio,stanco e sfiduciato personale .

LECCE – TARANTO- TRANI-SULMONA ecc. si continuano a fare i matrimoni con i fichi secchi,questa la politica disfattista e limitata del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria e del Ministro Alfonso Bonafede, rattoppano le sedi e uffici Giudiziari secondo le loro richieste vedi Messina Corte d’Appello,sguarniscono le Carceri e a fronte di reali grido di aiuto dai Lavoratori di polizia loro rispondono con il contagocce come accaduto a SULMONA e FOGGIA.

I dati statistici parlano chiaro,al 31 luglio scorso,la popolazione detenuta è nuovamente lievitata di oltre 3.000 posti letto in Italia salendo nuovamente a 56.000 detenuti di cui il 35% cittadini stranieri.

 

La pubblica esterna manifestazione sindacale indetta dalla Federazione Sindacale Co.S.P. in Abruzzo a SULMONA lo scorso 30 luglio fuori dai cancelli del carcere Piazzale Vittime del Dovere , non a caso scelta come luogo che rappresenta le   sofferenza delle oltre 35.000 Donne e Uomini del Corpo abbandonati dallo Stato,ma che rappresenta anche,  le 4.300 Agenti aggrediti vittime delle violenze dei reclusi, sede dove ha visto una grande partecipazione dei poliziotti,tutti smontanti e libero dal servizio  nonostante il caldo misurasse 43 gradi all’ombra,con la presenza del deputato GIANNI TONELLI LEGA NORD SALVINI ha segnato una denuncia pubblica sulle  pessime condizioni di lavoro dei dipendenti di Polizia.

La presenza in visita ispettiva del nuovo Capo Dipartimento a FOGGIA nel primo 5 AGOSTO  scorso tra Carcere e Prefettura,doveva servire a  ridare fiducia tra i propri Uomini del Corpo,purtroppo, così non è stato,solo promesse  e nessuna concreta azione la si deduce dall’invio di 10 unità a Foggia quando ne servirebbero almeno 70 per i prossimi 7 pensionamenti imminenti,le 18 unità ai Corsi di formazione da Vice sovrintendenti,  e le  5 unità da assegnare a Sulmona sede che ne richiede almeno 100 agenti considerando anche imminenti pensionamenti e l’avvio ai corsi di formazione oltre che l’avvio della campagna elettorale di  settembre e l’ipotesi di multiple candidature di poliziotti come già accaduto metterebbe a rischio la sicurezza già lesionate dalle oltre 57 assenze giustificate per malattia. Pertanto la direttiva Dipartimentale m_mg.GDAP.06/08/2020.0280455.U dell’Uff. IV Roma svilisce le aspettative dei poliziotti tutti e del Sindacato.

 

Intanto la Federazione Sindacale Co.S.P. con il deputato GIANNI TONELLI annunciano battaglia in Parlamento con  interrogazione parlamentare al Ministro della Giustizia sulle carceri sedi SULMONA, FOGGIA, TRANI, TARANTO, LECCE e Visita della Commissione Antimafia nelle stesse Carceri dove il Deputato TONELLI è Segretario Parlamentare per le tristi e penosi condizioni di vita dei Poliziotti – conclude MASTRULLI – “ cercano di evitare il confronto diretto Sindacale in Via Arenula e in largo Luigi Daga DAP a Roma con il COSP ma noi,se sarà necessario porteremo il popolo delle divise anche in Piazza come abbiamo già fatto a Luglio del 2019,a Dicembre 2018  a Piazza Montecitorio nel 2016 e 2014,la piazza ci ha sempre risposto in massa  e premiato, questo a differenza di altri”. Mastrulli” il disagio nei Corpi di Polizia e Forze Armate dello Stato è alto,i suicidi che si susseguono ci consegnano un dato allarmante,quello nella Polizia Penitenziaria,ancora di più”.

Ufficio Stampa Nazionale della  FS-COSP

MASTRULLI 3355435878

CS CARCERI SULMONA E FOGGIA 15 AGENTI DIVISI IN DUE ISTITUTI SU 1000 DETENUTI SONO SOLO UNA GOCCIA IN UN OCEANO DI CRITICITA’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *