EVASIONE NAPOLI

CS – PROTESTA DELLA FEDERAZIONE SINDACALE CO.S.P., SI DIMETTINO MINISTRO DELLA GIUSTIZIA E CAPO DIPARTIMENTO PER QUELLO CHE ACCADE DA TEMPO. DENTRO E FUORI LE CARCERI: politica fallimentare!

COMUNICATO STAMPA

Sabato,16 Novembre 2019

CS – PROTESTA DELLA FEDERAZIONE SINDACALE CO.S.P., SI DIMETTINO MINISTRO DELLA GIUSTIZIA E CAPO DIPARTIMENTO PER QUELLO CHE ACCADE DA TEMPO.  DENTRO E FUORI LE CARCERI,politica fallimentare!

I poliziotti penitenziari vanno formati al pari dei Gruppi Speciali di altri Corpi di Polizia invece da noi si usa il fai da te da tempo mentre Ministro e Capo Dipartimento fanno solo,da tempo,  ostruzionismo politico e di ascolto alle innumerevoli reiterate richieste Sindacali di incontro inoltrate dalla FS- COSP sulle criticità delle Carceri.                                                                                                                 MASTRULLI :  Il  detenuto è evaso oggi a Napoli quartiere periferico, si tratterebbe di Rade Nikolic, di nazionalità serba, che stava scontando la sua pena nel carcere di Frosinone, era in permesso per raggiungere la famiglia nel campo rom di Secondigliano. Giunto nel capoluogo campano, ha simulato un malore del figlio e, approfittando del trambusto, è scappato dalla finestra del bagno.

Mastrulli: Siamo alle solite, il detenuto sembra abbia  chiesto di andare in bagno, ma è scappato dalla finestra: un detenuto è evaso oggi a Napoli. Si tratterebbe di Rade Nikolic, di nazionalità serba, le forze dell’ordine stanno battendo tutta la zona alla ricerca del fuggitivo. Stando a quanto si apprende, l’uomo, che stava scontando la sua pena nel carcere di Frosinone – non è ancora noto il motivo della sua detenzione – aveva ricevuto un permesso per raggiungere la famiglia nel campo rom di Secondigliano, quartiere delle periferia settentrionale del capoluogo campano. Arrivato sul posto, avrebbe chiesto agli Agenti  della Polizia Penitenziaria di scorta di andare in bagno, non solo, l’uomo avrebbe simulato un malore del figlio per far chiamare i soccorsi e, approfittando della confusione, è scappato dalla finestra del bagno si tratta del Serbo Nikolic, nato il 14/07/1981, è alto 1,78 metri, ha occhi e capelli castani.

FS-COSP siamo alle solite, prima scappano i buoi e poi si chiudono i recenti, per la Federazione Sindacale Co:S.P. Comparto Sicurezza e Difesa, è giunto il momento di fare una profonda riflessione su queste concessioni a personaggi la cui posizione giuridica e quella di criminale sconsigliano qualsiasi generosità in benefici premiali anche se sotto scorta.

Non dimentichiamo che il Corpo della Polizia Penitenziaria ha perso quasi 12.000 unità in 20 anni e che le drastiche riduzioni di personale appesantite da distoglimento dalle attività principali ex art. 5 legge 395/1990 degli appartenenti al Corpo con scorte ai Politici,ai dirigenti e impiego in attività extramoenia sta debellando le risorse scarse rimaste nelle Carceri e nei nuclei traduzioni e piantonamento.

Operazioni del genere impongono una più massiccia bonifica e trinceramento della zona dove approda il recluso specialmente se i reati sono di grande rilevanza penale come in questo caso.

La FS-COSP chiede le dimissioni del Ministro della Giustizia BONAFEDE  e del CAPO DIPARTIMENTO BASENTINI da tempo distratti sulle criticità dei penitenziari avvolte da rivolte,sommosse,incendi,aggressioni contro poliziotti circa 3.500,suicidi oltre 10 negli ultimi tre anni e turno massacranti con doppio e triplo incarico detentivo per glia genti che ne controllano dai 100 ai 300 detenuti senza alcuna pistola TASER che in questo caso sarebbe certamente servita ad evitare l’evasione – chiosa Domenico Mastrulli Segretario Generale Nazionale della FS-COSP-

UFFICIO STAMPA FS-COSP                             

MASTRULLI

3355435878

CS NAPOLI SECONDIGLIANO ROCCAMBOLESCA EVASIONE DETENUTO SERBO SOTTOS CORTA AGENTI POLPEN IN VISITA PERMESSO FAMIGLIARI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *