cri8

news messaggio sindacale FS-COSP e riflessione alla grande storica manifestazione nazionale di mercoledì 10 luglio 2019 a Piazza Montecitorio Roma degli ex CRI(CROCE ROSSA ITALIANA) ,GUARDIE RURALI CONSORZIO DI TRANI, POLIZIA PENITENZIARIA, FUNZIONI CENTRALI ED ENTI! MASTRULLI,” chi non è con noi e con le garanzie contrattuali e pensionistiche è contro di noi!”

                                                                            Roma,li 12 Luglio 2019

                               Ai Colleghi e Colleghe della FS-Co.S.P. d’Italia

                                Ai Segretari Nazionali,Regionali,Provinciali e                                                                                                                                                                                                                                                       Territoriali – Federazione Sindacale Co.S.P. –                                                                                                                                                                                                          

                                                                                                      Loro Sedi

MESSAGGIO SINDACALE NAZIONALE – RIFLESSIONE MANIFESTAZIONE NAZIONALE CON SIT-IN SVOLTASI IN PIAZZA MONTECITORIO ROMA MERCOLEDI’ GIORNO 10/07/2019!                                                                         

   ( Piazza Montecitorio Roma ore 8.00/13.30 di Mercoledì 10 Luglio 2019 con oltre 600 (seicento) manifestanti tra ex CRI, Funzioni Centrali  Giustizia, MIUR, Sanità, Polizia Penitenziaria e Guardie Rurali di TRANI)

MASTRULLI FS-COSP:   diffida il GOVERNO portando circa  600 manifestanti a Piazza Montecitorio Roma: il  TFR – TFS ai dipendenti ex Croce Rossa Italiana  Civili, ex Militari, va pagato subito!!!                           Come Federazione Sindacale Co.S.P., Sigla che si pone da Statuto in totale generale Autonomia, da sempre abbiamo dimostrato di essere concretamente e politicamente, distinti e distanti anni luce dalle restanti Organizzazioni Sindacali, ed in modo particolare, da  quelle rappresentative che,secondo chi scrive, nulla più rappresentano alla luce della loro inerzia di evidente sottomissione al “padroncino” di turno, il Decreto leg.vo n. 178/2012 che non andava avvallato dal mondo sindacale, è testimone del fallimento. Al termine della Manifestazione del 10.07.2019 dopo esserci confrontati con chi dirigeva l’Ordine Pubblico e la Sicurezza della Piazza,  e qui ci siamo limitati in un primo comunicato di diffusione mediatica, ad attestare  che la partecipazione alle ore 10.00 è stata pari a 300 (trecento) manifestanti  con le proprie singole  Delegazioni che  compostamente, in ordine sparso di arrivo da:  Aeroporto, FF.SS., Autostrade con Pullman , Auto private, e finanche per i residente a Roma e Città Limitrofe, Motocicli e biciclette, insomma una grande maratoneta sindacale senza precedenti che si ricordi nella storia delle pubbliche manifestazioni sindacali che non si vedevano da  40anni a questa parte, Lavoratori, Donne, Uomini e giovani  e finanche figli degli stessi dipendenti “incazzati” più dei Padri questi ultimi, continuavano a confluire nella Piazza Montecitorio affollandola all’inverosimile e ben oltre le stesse aspettative degli Organizzatori della Storica Manifestazione Nazionale per gli ex C.R.I.,Settori Funzioni Centrali e Funzione Pubblica dei diversi Dipartimento ed Enti, Settore Privato Guardie Rurali di Trani e Sicurezza-Difesa Polizia Penitenziaria, il numero cresceva con l’arrivo di tutte le restanti  altre delegazioni provenienti da tutta Italia tra cui, dalla Sardegna,Sicilia,Calabria,Puglia,Lazio,Campania,Lombardia,Piemnonte e che  ha, di fatto,  portato il dato numerico conclusivo a circa 600 (seicento) manifestanti in Piazza Montecitorio, tutti stretti al loro Leader che per tutta la durata del Sit-In ha dato di morte megafonando verso il palazzo del potere politico per tutte le argomentate criticità e le violazioni in piazza denunciate. Una manifestazione durata (5)cinque lunghe ore di continuo pressing politico sindacale e piene di rivendicazioni che il Leader della FS-COSP  ha lanciato verso il Parlamento confortato dalla Piazza dei Manifestanti, sbugiardando i destinatari delle critiche e delle violazioni Costituzionali artt. 3, 21, 39, 97 della Costituzione, ex CRI TFR/TFS e la Dirigenza INPS Nazionale, forse, in quello stesso momento e dopo la nostra pubblica denuncia, convocati d’Urgenza a Palazzo del Parlamento mentre noi manifestavamo il disagio, Dirigenza che gli stessi manifestanti hanno potuto vedere in faccia mentre transitavano in mezzo alle bandiere, una piazza che conteneva seicento(600) Associati e simpatizzanti Co.S.P. tutti incazzati, tutti amareggiati, tutti decisi, tutti delusi dalla Politica e dalle proprie Amministrazioni e che in quella Piazza si sono “sfogati” contro tutto e contro tutti. Diversi i Politici della camera dei deputati e del Senato della Repubblica che hanno voluto partecipare la propria stima e solidarietà al popolo Cospjano, alcuni di questi hanno anche parlato ai manifestanti dopo essersi incontranti con il Leader del movimento Sindacale Domenico MASTRULLI. Riporteremo qui una riflessione di un nostro comune amico dell’Ente Poste Italiane, Claudio nome di battesimo, esperto in materia sindacale e critico politico: ””” (600) seicento uomini e donne manifestanti Co.S.P. incazzati  ma decisi, rappresentano e valgono quanto  6.000 o  60.000, manifestanti incolonnati come tante “pecore” silenti, guidati a  quattro zampe maremmano,  dietro striscioni e bandiere oramai scolorati dall’inerzia politico – sindacale, poco convinti verso anche  chi li dirige che non presterebbero più  tanta attenzione, ma che di fatto mostra  una mostruosa colpevole disattenzione che trasporta solo delusione, sentiti orgoglioso  dei 600  tuoi che in Piazza Montecitorio, come si sono viste dalle immagini e dalle notizie stampa e TV, portavano l’orgoglio, l’onore, ma rabbia  fierezza, ma valori di sessantamila !                                                                                                                    

                            GRAZIE, GRAZIE,GRAZIE, 600 VOLTE GRAZIE DALLA SEGRETERIA GENERALE NAZIONALE DELLA FS-COSP

MESSAGGIO SINDACALE DOPO IL 10 LUGLIO 2019 A ROMA PIAZZA MONTECITORIO CON 600 GRAZIE AI PARTECIPANTI DAL COSP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *