innocente1

MASTRULLI, CO.S.P. dopo 6 interminabili anni di attesa,6 udienze – lunedì 01.04.2019 ASSOLTO DAL GIUDICE DEL TRIBUNALE DI TRANI AI SENSI ART. 530 C.P.P. CON FORMULA AMPIA DA TUTTE LE ACCUSE CHE SI SONO RIVELATE UN CASTELLO DI SABBIA COSTRUITE AD ARTE PER COLPIRE IL SINDACALISTA

Il Giudice Monocratico del Tribunale di Trani, in Camerale dell’1 aprile 2019 alle ore 15,00  circa, dopo ben sei precedenti udienze,  ha ASSOLTO con formula ampia  ai sensi dell’articolo  530 C.P.P. da tutti i capi di imputazione DOMENICO MASTRULLI  ISPETTORE SUPERIORE  IN AVANZAMENTO  S.C.  del Corpo della Polizia Penitenziaria + 3 ,  per i fatti di cui all’originario proc. pen. n. 882/14 RG notizie di reato Mod. 21  sulle fonti di prove, poi clamorosamente  tutte  cadute in udienza con l’Assoluzione, avviate nel 2013 sulla base di   comunicazione di reato della Polizia Penitenziaria del Carcere di Trani   N.I.C.  (Nucleo Investigativo Centrale) del 3.02.2014 e del 14.05.2014  secondo l’accusa commessi   1°  agosto 2013 ; 23.1.2014  unitamente ad altre 3 persone . In sintesi, per  esersi ammalato,dopo 42 anni cumulativi di servizio a fine carriera,  ed aver fruito del periodo di  59 giorni di malattia,retribuite,  con patologie dipendenti da cause di servizio – second al’accusa vecchie patologie non potevano creare danno fisico(Sic.?) ;  11 patologie in totale , tutte, si ripete, tutte,  riconosciute  dalle   CC. MM OO.   ed indennizzate alla   Categoria  6 massima poi confermate il 10.07.2014 e Riformatocon la 4^ Cat.  dalla CCMMOO), e per aver pubblicitato  notizie  sindacali sui  social   su un evento sindacale penitenziario e per avere, di fatto salutando  dei colleghi di una scorta, interrotto un pubblico servizio ?????

(Tutte le contestazioni   poscia dimostratsi quanto assurda se non fuori rango).

l’INTERVENUTA  TOTALE   ASSOLUZIONE EMESSA AI SENSI  ART.  530 C.P.P.,   PARLA  DA SOLA SULLA  VERIDICITA’  O MENO,  COME SUL  CASTELLO DI SABBIA  ACCUSATORIO, UNA  MONTAGNA DI ACCUSE COME NEVE AL SOLE ,  MESSO IN PIEDI DAGLI STESSI COLLEGHI DEL CARCERE DI TRANI,  FORSE , FORSE ,  CONTRO UN  OPPOSTO  POLIZIOTTO  SINDACALISTA   DEL  CORPO !!!!!!

Difeso dall’Avvocato Penalista  e Cassazionista   MICHELE  CIANCI  è stato richiesto al  Giudice Giudicante  in via preliminare e quale eccezione, l’annullamento di ogni atto  investigativo, secondo la Difesa attuato in volazione alla fonte di diritto  Costituzionale  e Legislativo Decreto 14 giugno 2007   Ministero  della Giustizia  con cui è stato istituito il   NIC   Nucleo Investigativo Centrale  e  Territoriale avendo,  secondo la difesa, agito     in profonda  violazione  dei propri doveri legati al Dcereto di Istituzione del NIC che non puo’,neanche su delega, operare attività di PG per fatti non ricollegati  all’articolo  6  del Decreto medesimo…) delitti di criminalità organizzata o di  terrorismo!!!!!

Eventuali intervenute segnalazioni o denunce vanno (secondo le lettere circolari successive esplicative del 2007 -2008 e 2010  dei diversi Capo Dipartimento tra cui quella tassativa  del Presidente Franco  IONTA, ancora tutte vigenti, dove si richiede che eventuali segnalazioni o deleghe siano  trasmesse per competenza diretta e specifica,  ad altre Forze di Polizia e  non certamente espletate dalla stessa Penitenziaria .

(Attendiamo deposito sentenza e motivazioni eccepite dalla difesa, per valutazioni di competenza di altre sedi…………….).

OGGI, A  DISTANZA DI CIRCA 6  ANNI, DI CECITA’ INVESTIGATIVA E GIUDIZIARIA PER LA DIFESA, GIUSTIZIA E’ FATTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

assolto1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *