COCCODRILLO

SINDACATI RAPPRESENTATIVI DELLA POLIZIA PENITENZIARIA, SEMBRANO MANTENERSI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI..

SINDACATI RAPPRESENTATIVI PENITENZIARIA, SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI..

News Federazione Sindacale Co.S.P.
C.Sicurezza e Difesa, Funz. Centrali

SINDACATI RAPPRESENTATIVI SUL PIANO NAZIONALE FIGLI DI UN DIO MINORE!!!

SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI ??? o,come appare:  ” IL PIANTO DEL COCCODRILLO”

Avevamo già assistito in questi ultimi mesi, al disintegramento delle relazioni sindacali e allo svuotamento del dialogo nelle relazioni sindacali tra la Pubblica Amministrazione e le OO.SS. maggiormentI rappresentative – per modo di dire – sul piano nazionale, lo leggiamo dalle loro stesse note…” convocare le OO.SS. maggiormente rappresentative…..” ma mi facciano il piacere,la loro sconfitta è sotto gli occhi tristI di tutti i lavoratori delusi dal loro modo di fare ed essere sindacato.

CHE TRISTEZZA, CHE PENA, CHE VERGOGNA!!!!

Lor signori (Sindacalisti allo sbaraglio) in distacco,cumulo o permesso sindacale cumulativo o singolo stringono sul baratro dell’indifferenza e del fallimento i loro stessi iscritti.
E’ bastata, laddove necessaria, l’abbandono totale e l’indifferenza dell’Amministrazione quando li ha lasciati,per loro stessa odierna ammissione, per oltre 3 (tre) ore pur avendoli convocati sui trasferimenti dei VIce Ispettori, soli soletti nella stenzetta dipartimentale, nessuno della Parte Pubblica si è presentato, nessuno di questi ha motivato o argomentato l’assenza, anzi,non li hanno cagati proprio!
Abbiamo poi letto una nota unitaria di tutte le c.d. sigle rappresentative sul piano nazionale indirizzata al Ministro della Giustizia,nota di protesta,nota di commianto alle relazioni sindacali e agli incontri dove si minacciava battaglia a destra e a manca,l’innalzamento di barricate del confronto e guerriglia pubblica,sapete cosa è poi successo:
non è accaduto nulla in tutti questi giorni di attesa, anzi, continuano a non cagarli tanto che dal DAP persistono provvedimenti unilaterali ed in tutti i sensi senza il confronto, senza la discussione, senza il Sindacato Rappresentativo!!!!!!
Il tutto lo pagano i livelli regionali e sul territorio,poveri rapresentativi che di rappresnetanza non hanno più nulla!

Ma oggi, ne leggiamo ancora un’altra di nota,sempre le stesse sigle, sempre le stesse firme, sempre gli stessi Logo ,sempr ele stesse facce e dietro tutta questa unitarietà, solo il muro del pianto e della vergogna non ,ci viene in mente una frase fatta: Dio perdona loro, non sanno quello che fanno e forse anche,quello che dicono sempre le stesse sigle, sempre le stesse firme, sempre gli stessi Logo ,sempre le stesse facce e dietro tutta questa unitarietà, solo il muro del pianto e della vergogna non ,ci viene in mente una frase fatta
Dio perdona loro, non sanno quello che fanno e forse anche, quello che dicono (Sic. ????????).

Oggi, la seconda se non la tera o la quarta o la quinta in questi mesi, una ennesima nota unitaria finale di commianto, una vergogna su vergogna: il pianto del coccodrillo dopo che si è mangiato i figli ?

NOI DELLA FEDERAZIONE SINDACALE CO.S.P. SIAMO NUMERICAMENTE, AL MOMENTO, NON ANCORA RAPPRESENTATIVI,MA CI FACCIAMO VALERE E FACCIAMO VALERE ANCHE CON LE MANIFESTAZIONE ANNUNCIATE E CONCRETIZZATE, MANIFESTAZIONI DI APERTO DISSENSO E DI SCHIERAMENTO SOLO A FAVORE DEI LAVORATORI E DELLE LAVORATRICI A TUTELA DEI LORO ESCLUSIVI DIRITTI, MAI DI QUELLI ALTRUI O,PEGGIO ANCORA QUELLA  DEI PADRONI .

MEGLIO SOLI CHE UNITARIAMENTE ACCOMPAGNATI(?)COCCODRILLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *