formacazzo

COMMISSIONE E ART..22 CO.3 DPR 31/07/1995 N.395 – INCONTRO DEL 30 OTTOBRE 2018 AL DAP ROMA – ESITO SCONTATO!

NEWS CO.S.P. sulla  Commissione ex. Art. 22, comma 3, d.p.r. 31 luglio 1995 n. 395. Riunione del 30/10/2018
– Progetto formativo del 174° corso per allievi agenti di Polizia Penitenziaria
– Progetto formativo di aggiornamento rivolto al personale della carriera dei funzionari del Corpo di Polizia Penitenziaria ed ai funzionari del comparto funzioni centrali su reclami giurisdizionali ex. Art. 35 bis e35 ter O.P.
Il  giorno  30 ottobre  2018, presso la  Stanza 312  del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria si è riunita la commissione paritetica  nazionale ai sensi  ex. Art. 22,  avente ad oggetto la ricezione di pareri sulla formazione del 174° corso per allievi agenti di Polizia Penitenziaria e per il Progetto formativo di aggiornamento rivolto al personale della carriera dei funzionari del Corpo di Polizia Penitenziaria e Funzionari  Comparto funzioni centrali,seguito alcuni reclami giurisdizionali ex. Art. 35 bis e35 ter O.P.
Il 174° corso di formazione avrà inizio a partire dal  12.11.2018 e sarà rivolto a complessivi  251 allievi agenti (246 + 5 ricorrenti) ,un Corso che  si svolgerà in due scuole individuate in quel di Cairo (168 unità) e Catania  (85 unità), con  un totale di (otto)   8 sezioni didattiche ed il suo termine è previsto per la seconda metà di maggio 2019.
Sulla segnalata programmazione del corso destinato  ai nuovi Agenti auspicabile appare offrire loro  maggiore attenzione alle materie informatiche (anche alla luce dei nuovi  moderni  sistemi internet  in rete), maggiore disponibilità oraria nell’insegnamento della lingua inglese e magari anche qualche lingua  oltrefrontiera dovute alla utenza detenuta maggiormente di Paesi Internazionali o Arabi,Tunisia etc., disporre altresì, il rilascio della patente di guida idonea alla conduzione dei mezzi dell’Amministrazione per tutti gli Agenti Corsisti, una sempre maggiore attenzione alla mediazione culturale,predisporre un opuscolo con in esso annotate le principali frasi in lingua araba, attesa la forte percentuale di utenti di nazionalità extracomunitaria come appena accennato.
Il  Sindacato CO.S.P. COORDINAMENTO SINDACALE PENITENZIARIO, auspica altresì  maggiore propensione verso nuove specializzazioni, quale il  favorire sempre più corsi che incentrino la propria attenzione sull’operatività del ruolo,sulla Sicurezza 626 e 81/2008 con  lezioni di antincendio, principi basilari di interventi antisommossa, tecniche investigative, con i periodi in “on the job” in linea con una maggiore omogeneità tra gli istituti di tirocinio e con personale maggiormente titolato a dare supporto alla fase della formazione in ambito locale,chiaramente veri specialisti e non facili avventurieri della raccomandazione o del padrone di turno.
Su tale ultimo inciso, l’auspicio è quello di ricevere dettagliati feedback sui corsisti in maniera tale da determinare eventuali accorgimento
Per quanto di nostra conoscenza, nell’occasione,la Parte Pubblica ha posto  positiva avvertita, pur facendo rilevare che per quanto riguarda l’inserimento della lingua inglese tra le materie didattiche occorrerà articolare il percorso sulla valenza dei vari strati di conoscenza degli allievi, così come, in ordine al rilascio delle patenti, occorrerà ragionare in termini di riferimento con i Provveditorati che a nostro parere non c’azzecca nulla!!!.
Sul personale della carriera dei funzionari del Corpo di Polizia Penitenziaria ed ai funzionari del comparto funzioni centrali su reclami giurisdizionali ex. Art. 35 bis e35 ter O.P.  il programma dell’amministraizone appare,con le dovute cautele del caso,al momento formacazzo  condivisibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *