BIELLA2 (2)

23/10/2018 – Procedimento disciplinare illegittimo: danno erariale alla commissione disciplinare

I cittadini Italiani, i lavoraori tutti, i Poliziotti devono sapere che: CC-Sez.-Giur.-Toscana-sent.-n.-241-18

I membri della commissione disciplinare che adottano nei confronti di un dipendente un provvedimento sanzionatorio illegittimo, rispondono dell’esborso finanziario subito dall’ente, rimasto soccombente dinanzi al giudice del lavoro.

Questo il principio espresso dalla Corte dei Conti, sez. Giur. Toscana, con la sentenza n. 241 depositata il 15 ottobre 2018.

Nel caso di specie un dipendente era risultato destinatario di un richiamo scritto per aver postato sul proprio profilo Facebook un’informazione riguardante l’amministrazione di appartenenza, esprimendo un commento personale che era stato ritenuto lesivo per l’immagine dell’ente.

Il giudice del lavoro aveva definito «asfittico» il provvedimento sanzionatorio adottato e aveva condannato il Comune al rimborso delle spese di giudizio.

I giudici contabili hanno successivamente ritenuto di elevata gravità la carenza provvedimentale in cui era incorsa la commissione disciplinare, tenuto conto che il comportamento (impropriamente) sanzionato, anche in ragione di copiosi precedenti giurisprudenziali, pareva pienamente legittimo.
Per questi motivi la commissione disciplinare è stata condannata al pagamento delle spese in favore del comune di appartenenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *