medico ammalato

AGGRESSIONI NELLE CARCERI VS POLIZIOTTI PENITENZIARIA E AL DAP FORSE DISCUTONO….. COSP: che dire,mentre il medico studia,l’ammalato muore????

@prot. 4312S.G./B /Comparto Sicurezza Comparto Funzioni Centrali,Funzioni Locali, Dirigenza ed Enti     Trani,li  18  Settembre  2018

 

 

OGGETTO: Confronto sul fenomeno delle aggressioni nei confronti del personale operante negli istituti Penitenziari. Ipotesi di intervento operativo. Riunione Capo Dipartimento ore 10,00 del 19 settembre p. v. nota GDAP PU – 0289951 – 17/09/2018 Ufficio IV Relazioni Sindacali.

 

                                                                                   Al       Direttore Generale dottor Pietro Buffa                                                                                                       Largo Luigi Daga, 2   – 00164           ROMA

 

E,p.c.                                                                         Al    Signor Capo di Gabinetto dell’On. le Ministro                                                                                  Via Arenula, 70                         ROMA

 

                                                                                  Al         Signor Capo del Dipartimento Pres. BASENTINI

 

                                                                                  Al         Direttore dell’Ufficio IV Relazioni Sindacali DAP                                                                                        Largo Luigi Daga, 2 – 00164             ROMA

 

Gentilissimo Direttore Generale,

 

            attraverso i mezzi di pubblica diffusione, internet,  abbiamo appreso dell’atto a firma della  SVI, nota m_dg – GDAP PU – 0269951 – 17/09/2019,sul fenomeno oggettivato, con cui si andrebbero a convocare le OO. SS. maggiormente rappresentative sul piano nazionale, come al solito,  escludendo a priore le OO.SS. minoritarie quale lasciare intendere che il fenomeno “ aggressione” negli istituti Penitenziari possa avere matrice  d’interesse della sola maggioranza o minoranza, della Sigla rappresentativa numericamente o meno rappresentativa, ipotesi di lavoro che si ritiene del tutto fuori onda dalle realtà dei colleghi nelle carceri italiane.

Il fenomeno , oggi ancor più dilagante e devastante dai numeri di aggressioni e ferimenti, ultimi a Foggia un poliziotto con 3 costole rotte con 20 gg. di cure,  e,  l’altro a Trieste 7 gg. di cure, investe tutti e in tutti i settori e tutte le OO. SS. maggioritarie  minoritarie, quindi, secondo chi scrive, una buona amministrazione avrebbe, ancora il  tempo di  farlo, sdoganando le riserve alla Sentenza 08/05/2018 Suprema Corte di Cassazione Roma n.3624/2018RG, convocato anche le OO. SS., non affiliate,  chiaramente,  numericamente non rappresentative,  trattandosi di un Tavolo di discussione e non di contrattazione come accade nel Dipartimento della Pubblica Sicurezza,Difesa ed altri settori al COSP noti per diretto coinvolgimento.

In chiosa, offrendoLe,  già da adesso, per reciproco spirito di collaborazione istituzionale e cordialità, tutta la nostra esperienza di un quarantennio di attività  svolta  direttamente sul campo a differenza di chi il carcere lo potrebbe conoscere dai documentari televisivi e dagli articoli giornalistici, restiamo in attesa di conoscere data e ora dell’incontro.       Cortesi saluti:             Domenico   MASTRULLI                                                                                                                                                                         SEGRETARIO GENERALE NAZIONALE Co.S.P.

 

 

EVENTI AGGRESSIONI CARCERI medico ammalato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *